Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="4890"]
Zapisz Zapisz

Le sane abitudini e…col cavolo la bistecca!

Ultimamente sono molto energica, la mattina al risveglio mi piace mettere ordine alle idee ed incanalarle facendo mentalmente una sorta di piano d’azione per quello che dovrò fare durante la giornata.

Come fare ad essere più attivi? Per mia esperienza il consiglio che posso dare è: alimentazione e stile di vita.

Per tre settimane ho fatto un auto-test con una routine serale che ai più sembrerà poco simpatica: cena leggera entro le 20 e poi relax di qualità! Relax di qualità? E’ semplice, ho fatto quello che mi fa stare veramente bene e che mi piace di più: una passeggiata con Denis ed i nostri cani, leggere qualche pagina del mio libro del momento, ascoltare della musica zen, il tutto se possibile senza toccare il cellulare dopo le 21 (non star ore sui social a farsi i fatti di tutti…ecco proprio quello non va bene)!

Suona come un proposito bizzarro ma è davvero semplice riuscire a staccare la spina ed autoricaricarsi, provare per credere!

Per rimanere in tema di stravaganze volevo fare delle bistecche ma che non fossero di seitan, tofu, tempeh o con preparati simili, così ho pensato: quale vegetale è abbastanza grande da poter essere affettato sul tagliere? Cavolo… era la risposta.

Le sane abitudini e...col cavolo la bistecca!

Le sane abitudini e...col cavolo la bistecca!

Le sane abitudini e...col cavolo la bistecca!

Il cavolo rosso è una verdura che non si fila mai nessuno ai banchi del mercato, tant’è che spesso mi son presa delle occhiatacce dalle tipe che guardavano dentro al mio carrello come a dire ‘oh ma cosa ci fai con quella roba lì?’

E così stasera ‘bistecca’. Non c’è bisogno di preoccuparsi per il gusto: il cavolo cotto in sé è delizioso, dolce e croccante al punto giusto. Tutto sta nella marinatura, ci si deve sbizzarrire con le spezie che più piacciono.

Le sane abitudini e...col cavolo la bistecca!

Ingredienti:

▪️ Una testa di cavolo di medie dimensioni (realizzo dalle 4 alle 6 ‘bistecche’)

▪️ Peperoncino

▪️ Sale

▪️ Pepe

▪️ Aglio in polvere

▪️ Semi di sesamo

▪️ Olio extravergine d’oliva

▪️ Facoltativo: qualche fetta d’arancio e prezzemolo (per decorare)

Procedimento:

▪️ accendo il forno a 170°C

▪️ elimino le prime due foglie alla verdura

▪️ con un coltello molto affilato taglio a fette di 1 cm circa

▪️ preparo un foglio di carta da forno in una teglia e adagio le ‘bistecche’

▪️ spolvero con peperoncino, sale, pepe, aglio in polvere, semi di sesamo e condisco con doppio giro d’olio extravergine d’oliva

▪️ inforno e lascio cuocere circa 15/20 minuti (il cavolo è cotto quando è morbido e roseo)

!!! Idea golosa è servire le ‘bistecche’ con un purè di carote o con le classiche patate al forno.

Le sane abitudini e...col cavolo la bistecca!

Con le fette laterali preparo dei buonissimi insalatini facendo così: taglio molto sottilmente le fette di cavolo rosso e metto in una ciotola di vetro, condisco con due cucchiai di acidulato di umeboshi e massaggio con le mani per un paio di minuti poi lascio a riposo fino al momento di pranzo o cena.

Che faccio? Cosa leggo? Dove sto andando? Parliamo di link love!

▪️ sto prendendo confidenza con una farina di Varvello chiamata ‘PizzaGiovane’ (la si può trovare nelle pizzerie gourmet che la scelgono per la sua particolare  miscela), la sto testando perché vorrei preparare dei grissini dalla consistenza rustica;

▪️ a proposito di come fare ad aiutarci per essere più attivi e ad avere stili di vita più sani consiglio una lettura nel sito di Angela. Lei è terapista alimentare, fa corsi di cucina, scrive e pubblica articoli interessanti per ritrovare il benessere nostro e di chi ci sta a cuore. Nella sezione ricette si trovano idee per piatti sani e veloci che si rifanno alla cucina macrobiotica.

“Il riposo a voi sia, non letargo, ma preparazione di nuove forze e pensieri – Nicolò Tommaseo”

 

signature

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *