Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="4890"]
Zapisz Zapisz

Come stupire con un sugo? Con il Ragù di Lenticchie!

Il sugo preferito dagli italiani? Sicuramente il ragù! Tralascio le varianti più o meno note di quello alla bolognese o del ragù di pesce e mi dedico a voi preparando il mio ragù di lenticchie.

Ricordo ancora la mia faccia felice quando mamma preparava il ragù classico con la carne; la pentola iniziava a borbottare (o pippiare detta alla partenopea) sul fuoco al mattino presto per inondare la casa di quel profumo di soffritto misto a rosmarino e alloro. Non me ne vogliano i patiti della ricetta classica ma trovo che questa versione  con le lenticchie non abbia nulla da invidiare!

Ragu di lenticchie - Civiconumerosei.com

Ricche di fibre, sali minerali e vitamine, le lenticchie sono considerate, fin dai tempi antichi, la carne dei poveri.

Le lenticchie appartengono alla famiglia delle leguminose. Il termine lenticchia deriva dalla forma “a lente” di questi legumi.

Note per il loro elevato potere nutritivo, sono una buona fonte di proteine e carboidrati complessi; sono inoltre molto ricche di ferro, fosforo e vitamine del gruppo B.

Grazie all’elevata quota di fibre e alla scarsa quota di grassi (di tipo insaturo) sono valide alleate nella lotta e nella prevenzione dell’arteriosclerosi. Sono, inoltre, utili in caso di stitichezza.

Hanno buone proprietà antiossidanti; contengono infatti flavonoidi e niacina. Grazie al contenuto di tiamina, aiutano la concentrazione e la memoria. Le lenticchie non contengono glutine e sono quindi adatte nella celiachia.

Curiosità sulle lenticchie: l’usanza di mangiare lenticchie la notte di Capodanno per augurarsi prosperità deriva da una tradizione dell’antica Roma, quella di regalare, all’inizio dell’anno, una scarsella piena di lenticchie, con l’augurio che queste si trasformassero in denaro. La scarsella era infatti una piccola borsa di cuoio che si allacciava alla cintura e si usava per portare il denaro.

Ragu di lenticchie - Civiconumerosei.com

Ragu di lenticchie - Civiconumerosei.com

Il soffritto è quello classico, proprio come vuole la tradizione, ma al posto della carne macinata la scelta ricade su uno dei legumi da me più apprezzati: le lenticchie.

Le lenticchie risulteranno morbide e si amalgameranno al sugo per trasformarsi in un condimento perfetto da utilizzare per condire una pasta semplice o per arricchire una lasagna!

E se i vostri amici stanno arrivando per un pranzo dell’ultimo momento non preoccupatevi, il ragù di lenticchie sarà pronto in meno di un’ora e tutti resteranno estasiati per la sorpresa che li aspetta!

Ingredienti per 4 persone (circa 1kg di ragù)

  • Lenticchie secche 400 g
  • Polpa di pomodoro 600 g
  • Acqua 600 g
  • Cipolla dorata 1
  • Carota 1
  • Sedano 2 coste
  • Olio extravergine di oliva 4 cucchiai
  • Rosmarino 4 rametti
  • Alloro 2 foglie
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.

Procedimento:

Per preparare il ragù di lenticchie iniziate a mondare carota, sedano e cipolla e tritateli finemente. Tritate anche il rosmarino e tenetelo da parte.

Versate l’olio in un tegame, unite carota, sedano e cipolla e lasciate dorare a fuoco moderato per circa 10 minuti.

Nel frattempo sciacquate le lenticchie e unitele al soffritto.

Mescolate il tutto e unite prima il rosmarino tritato e le foglie di alloro, poi la polpa di pomodoro.

Aggiungete anche l’acqua e mescolate nuovamente. Coprite con un coperchio  e lasciate cuocere per un’ora a fuoco medio mescolando di tanto in tanto.

I tempi di cottura possono variare in base al tipo di lenticchie che acquistate, pertanto vi consiglio di leggere le indicazioni riportate sulla confezione e attenervi a quelle.

Solo quando il ragù sarà cotto regolate di sale e unite il pepe ed eliminate le foglie di alloro. Mescolate il tutto e il vostro ragù di lenticchie sarà pronto.

Conservazione:

Il ragù di lenticchie si può conservare in frigorifero per 2-3 giorni al massimo. In alternativa è possibile congelarlo possibilmente nei vasetti di vetro e consumarlo entro 6 mesi.

Consiglio: Se preferite potete utilizzare lo scalogno al posto della cipolla, oppure utilizzare dell’alloro al posto del rosmarino.

Ragu di lenticchie - Civiconumerosei.com

Quante varianti di ragù di lenticchie esistono? Non ci sono limiti alla fantasia, agli ingredienti da aggiungere alle lenticchie, al modo di cucinarlo… Ora passo a voi il mestolo augurandovi dei bei momenti di sana cucina naturale!

 

 

 

signature

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *