Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="4890"]
Zapisz Zapisz

La cena indiana: il Dahl Makhani

Quando il tempo fuori è brutto, non c’è niente più buono di un piatto caldo preparato in una casseruola. La ricetta di oggi, il Dahl Makhani, mi è venuta spontanea dopo aver scoperto stamattina che tutto intorno a noi è candido di neve caduta durante la notte. Un paesaggio magico, coperto di bianco con gli alberi spogli ma incoronati da fiocchi di neve e merletti di ghiaccio.

Il Dal makhani o Dal makhni (pronunciato daal makh-nee , “lenticchie burrose”) è un piatto popolare dalla regione del Punjab del subcontinente indiano. Gli ingredienti principali sono la lenticchia nera (urad), i fagioli rossi (rajma), il burro e la panna. Il piatto prende la sua ricchezza dall’uso della crema, tuttavia, può essere preparato anche con yogurt, latte oppure anche senza latticini.

DAHL DI LENTICCHIE

Il segreto di questa zuppa è prepare il “Tirka”, cioè riscaldare l’olio e soffriggere per alcuni secondi le spezie indicate nella ricetta per esaltare i profumi ed i sapori e non alterare le proprietà organolettiche. Può essere preparato nella pentola a pressione per velocizzare i tempi, nella pentola di ghisa (esatto sempre quella, la pentola di ghisa dove ho cotto il pane per capirci – è più lenta come cottura ma molto più gustosa 🙂 ) o anche nel Bimby. Ti consiglio di mangiarlo il giorno seguente alla sua preparazione, i sapori si amalgamano meglio ed è a dir poco delizioso.

DAHL DI LENTICCHIE

Per prepararlo avrai bisogno di:

  • 140 g lenticchie nere  (ammollo come da istruzioni su confezione / puoi sostituire con un barattolo di lenticchie precotte di ottima qualità)
  • 70 g fagioli rossi (ammollo come da istruzioni su confezione / puoi sostituire con un barattolo di fagioli rossi precotti di ottima qualità)
  • 1,5 lt brodo vegetale
  • 6 cucchiai di olio di cocco 
  • 2 cipolle grandi, tritate
  • 6 grossi spicchi aglio schiacciato con un mortaio e pestello o grattugiato 
  • 4 cm zenzero fresco grattugiato
  • 1 foglia di alloro
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 6 baccelli di cardamomo
  • 4 chiodi di garofano interi
  • peperoncino a piacere
  • 2 cucchiai Garam Masala spezie mix
  • 1/2 cucchiaino di: coriandolo macinato, cumino, paprika dolce
  • pepe nero al macinino q.b.
  • 1 cucchiaino di sale grosso 
  • 1 barattolo di pomodori pelati 
  • 1/2 barattolo di passata di pomodoro

Prepariamo il tirka:

Accendi il gas a fuoco medio e poni una casseruola dal fondo pesante con i 6 cucchiai di olio di cocco. Appena l’olio inizia a scaldare aggiungi tutte le spezie e mescola per amalgamare. Abbassa il fuoco e continua la cottura. Quando vedrai l’olio che si separa dalle spezie quello è il momento giusto per aggiungere lo zenzero, la cipolla, l’aglio e continuare a mescolare. Puoi abbassare la temperatura con una spruzzata di acqua. Quando cipolla, aglio e zenzero avranno una consistenza cremosa quasi caramellata aggiungi i pomodori pelati e mezza confezione della passata. Mescola brevemente per amalgamare e cuoci a fuoco minimo per circa 20 minuti a coperchio chiuso.

Scola e risciacqua le lenticchie ed i fagioli rossi lasciati in ammollo. Cuoci i legumi come da istruzioni in confezione in una pentola con il brodo vegetale (se non hai il brodo pronto puoi cuocere in acqua aggiungendo una foglia di alloro, un pezzo di carota, un pezzo di sedano e mezza cipolla).

Una volta che lenticchie e fagioli sono cotti scolali tenendo l’acqua di cottura. Aggiungili alla casseruola con la salsa al pomodoro e mescola per amalgamare. Aggiungi tanta acqua di cottura quanto per avere una miscela abbastanza diluita. Accendi il gas al minimo e cuoci finchè le lenticchie ed i fagioli sono completamente teneri, mescolando spesso (circa da 45 minuti ad 1 ora). Puoi coprire la pentola se la salsa diventa troppo densa prima che le lenticchie ed i fagioli siano morbidi o aggiungere altra acqua di cottura dei legumi. Regola di sale a tuo gusto (grazie alle spezie vedrai che quasi non servirà aggiungerne).

DAHL DI LENTICCHIE

A questo punto la ricetta originale prevede un passaggio che io ho omesso: la mantecatura con un pezzo di burro e la panna da cucina.

Cuoci del riso basmati con un paio di bacche di cardamomo per accompagnare il tuo Dahl Makhani.

E’ altresì ottimo con il pane naan o con il chapati.

Come ogni pasto fatto in casa, questo piatto secondo me vale ogni secondo di sforzo e di tempo impiegato nella preparazione. Sedetevi a cena e gustatevi il vostro Dahl Makhni e ve ne renderete conto da soli 🙂

Un caldo abbraccio e a presto!

C’è solo qualcosa di bello nel camminare sulla neve che nessun altro ha calpestato. Ti fa credere che sei speciale, anche se sai che non lo sei. (Carol Rifka Brunt)

 

0
signature

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *