Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="4890"]
Zapisz Zapisz

Come nasce un dolce? La mia crostata alle mele e mandorle con confettura speziata di albicocche

Posted on 0

Oggi mi sono svegliata con il desiderio di una fetta di torta di mele. Ma anche con la voglia di fare esercizio fotografico provando ad allestire un set nella mia cucina di Varsavia. Che luce ci sarà? Come è esposta? Tante le domande che un foodphotographer si pone quando si appresta a fare il suo lavoro. Poi, durante lo scorrere della mattina, come al mio solito ho cambiato idea e mi son detta no oggi è nuvoloso (che novità eh?) ed è la giornata perfetta per fotografare una crostata.

CROSTATA DI MELE E CONFETTURA ALBICOCCHE SPEZIATA

Ma come fare quando si era partiti con tutt’altra idea in mente? Semplice, si inventa! Ed è così che ho visualizzato a mente questa fotografia, sì hai letto bene!

Volevo proprio uno scatto con la crostata di mele che uscisse fuori dal video e ti facesse venire l’acquolina in bocca e una gran voglia di allacciare il grembiule per iniziare a prepararla.

Questa ricetta della crostata di mele è proprio come quella che preparava Nonna Papera nei fumetti di Topolino, che metteva a raffreddare sul davanzale attirando le voglie di Ciccio che la voleva divorare e come dargli torto, è una crostata sublime.

Pronti per accendere il forno? Via!

Dosi per preparare una crostata del diametro di 22cm

  • 220g farina semintegrale
  • 50g farina di grano saraceno
  • 50g semolino
  • 3 cucchiai di zucchero di canna (aumenta di uno o più se desideri un impasto più dolce)
  • un pizzico di sale
  • un cucchiaino di lievito per dolci
  • buccia di mezzo limone
  • 100g margarina vegetale (oppure 80ml olio semi)
  • un pizzico di vaniglia (o un paio di gocce di aroma o estratto)
  • acqua fredda q.b.

Per preparare la crostata di mele e mandorle con confettura all’albicocca avrai bisogno di:

  • un vasetto di confettura di albicocche (io ho usato la “Puertosol” di Eurospin)
  • 2 mele renette (o quelle che hai a disposizione)
  • una manciata di mandorle (io con la buccia)
  • un cucchiaino di zenzero in polvere
  • un cucchiaino di cardamomo in polvere
  • un pizzichino di cannella (con le mele è perfetta, ometti se non ti piace)

In un mixer sminuzza la buccia del limone insieme al sale, allo zucchero e ad un paio di cucchiai di farina (presi dal totale). Trasferisci in una ciotola e miscela con le rimanenti farine, il lievito e la vaniglia. Aggiungi la margarina a pezzetti e lavora con le mani fino ad ottenere una consistenza briciolosa. Aggiungi l’acqua poco per volta fino a che formi un panetto solido e liscio.

A questo punto puoi lasciare riposare il panetto in frigorifero per una mezz’ora oppure iniziare a stenderlo con un matterello su una superficie cosparsa di semolino (così non si attacca) e adagiarlo sulla teglia. Buca il fondo con i rebbi di una forchetta e metti in frigo a riposo per un quarto d’ora.

Accendi il forno e preriscalda a 180° C.

Nel frattempo aggiungi gli aromi alla confettura e mescola per amalgamare bene. Se fosse troppo densa aggiungi un cucchiaino di acqua tiepida. Taglia al coltello a pezzettoni le mandorle. Lava le mele, sbucciale e tagliale a fettine sottili.  

Riprendi la base della crostata dal frigo e spalma un generoso velo di confettura speziata. Adagia a raggiera le mele e termina con una spolverata di mandorle.

Inforna per circa 18/20 minuti sul livello più basso. Dato che non tutti i nostri forni sono uguali e sincronizzati valuta a tuo controllo visivo, se non sono sufficienti aumenta di un minuto o due.  Lascia raffreddare (fuori dal forno) completamente prima di trasferirla sul piatto da portata. 

L’ho servita anzi no…l’ho preparata ma me l’hanno servita (l’uomo di casa 🙂 ) accompagnandola con una porzione di gelato alla vaniglia: che dire… sublime!

“Una mela non cade mai troppo lontano dal suo albero” – Proverbio arabo

 

 

0
signature

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *