Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="4890"]
Zapisz Zapisz

Facile. Veloce. Gustoso. Avocado toast per la pausa pranzo in terrazzo!

Posted on 0

Preparare in casa qualcosa di leggero ma sfizioso, facile e poco elaborato, sano ma anche saporito, è possibile? Sì, con l’avocado toast!

Questa è la settimana più calda, meteorologicamente parlando, da che ‘frequento’ Varsavia. Domenica scorsa siamo stati baciati da un sole caldo e brillante che ci ha permesso di pranzare in terrazzo, cosa mai successa in quasi tre anni!

Ho preparato questi avocado-toast in meno di 20 minuti proprio per non perdermi nemmeno un raggio di sole e fare scorta di vitamina D.

L’avocado è uno di quei frutti (più propriamente una bacca!) che, nel corso degli anni, ha trovato la sua strada in cucina e nel settore beauty diventando richiestissimo e utilizzato per risolvere diverse situazioni.  Assenti sodio e colesterolo, l’avocado si caratterizza per essere un frutto pieno di acidi oleici (acidi grassi monoinsaturi =buoni) e proteine ma a basso contenuto di carboidrati. Inoltre sono l’acqua e le fibre insolubili, quelle cioè che aiutano a regolare la flora batterica, a renderlo particolarmente appetibile e interessante. Nell’avocado è presente un quantitativo di potassio superiore a quello presente nelle banane senza la presenza di zuccheri. Io e Denis spesso lo consumiamo sotto forma di toast o aggiungendolo agli smooties prima di andare a correre o a giocare a tennis.

Fra i benefici l’avocado abbassa il colesterolo LDL e i trigliceridi, aiuta ad aumentare i livelli del colesterolo HDL (quello buono, per intenderci), contrasta l’azione dei radicali liberi e dunque rallenta l’invecchiamento cellulare, migliora la salute degli occhi grazie alla presenza di luteina e zeaxantina, aiuta l’assorbimento del calcio, riduce le rughe e problemi della pelle rendendola più luminosa (constatato personalmente, è vero!!!) e contrasta l’effetto degli agenti atmosferici sulla pelle perché è una delle migliori protezioni solari naturali.

Qualche curiosità? 
– è un frutto climaterico ovvero matura meglio dopo essere stato staccato dalla pianta;
– richiede amore per crescere. Necessita cioè di vicinanza con un altro albero di avocado e altri avocado per svilupparsi ed è per questo che nella simbologia azteca rappresenta l’amore e la fertilità;
è maturo al punto giusto quando è di colore scuro e abbastanza pesante rispetto alla sua grandezza;
– per far maturare più velocemente un avocado basta metterlo dentro un sacchetto di carta. Ancora meglio se lo si mette vicino ad una banana o una mela conservando tutto a temperatura ambiente.

Per preparare l’avocado-toast ci sono diverse scuole di pensiero: può essere infatti tagliato a fettine, appoggiato sul pane e condito con il resto degli ingredienti oppure, come preferisco io schiacciato fino a diventare cremoso da spalmare sul pane e condire con un filo d’olio, sale integrale e pepe.

Per quel che riguarda il pane, è bene non scegliere fette di pane tagliate troppo alte altrimenti uccideranno il sapore degli altri ingredienti ma tagliare il pane casereccio a fette basse o utilizzare il pane da toast, possibilmente integrale.

Per preparare l’avocado-toast avrai bisogno di (due porzioni abbondanti):

  • 1 avocado maturo
  • 4 fette di pane casereccio (leggermente abbrustolito)
  • una manciata di semi di girasole
  • sale, pepe q.b.
  • olio extra vergine d’oliva
  • lievito alimentare q.b.
  • succo di limone q.b.

Affetta il pane e mettilo ad abbrustolire in una padella dal fondo spesso. 

Taglia a metà l’avocado, rimuovi il nocciolo ed elimina la buccia (se l’avocado non è molto maturo la buccia non verrà via da sola e dovrà essere asportata con un coltello altrimenti, se l’avocado è molto maturo, basterà incidere la buccia e tirarla via spellandolo)

Taglia a fette l’avocado e adagiale sul pane caldo. Schiacciale leggermente con i rebbi della forchetta e condisci con i semi di girasole, un filo d’olio d’oliva extravergine, qualche goccia di limone, un pizzico di sale, un pizzico di pepe fresco al macinino ed una spolverata di lievito alimentare.

Facile, veloce, gustoso! Croccante al punto giusto, ben bilanciato con sapori che si mescolano fra loro esaltandosi a vicenda. Puoi aggiungere tutto ciò che la fantasia ti suggerisce: pomodorini freschi, cipolla di Tropea tagliata sottilmente; se sei onnivoro uova sode o in camicia, salmone affumicato sono gli abbinamenti più gettonati.

Felice pausa pranzo 🙂

 

Gira il tuo viso verso il sole e le ombre cadranno dietro di te
(Proverbio Maori)

 

 

0
signature

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *